Arno 1966, diario e immagini della catastrofe ambientale
e della ricostruzione

Arno ’66, fango e ideali”  era il titolo di uno speciale della rivista Doc che dieci anni fa veniva pubblicata dalla casa editrice Le Lettere.
Quel numero si incentrava sulle fotografie e il diario inedito dell’alluvione opera di un artista nato sul confine russo-polacco, cresciuto in America e trasferitosi a Firenze con la famiglia.

Lui si chiama  Nicola Kraczyna, oggi ha 76 anni e continua a insegnare incisione presso “il Bisonte”, storica scuola fiorentina di grafica.Per le immagini che corredano il testo il pittore ha avuto nel 1967 il Fiorino d’Oro. Il comitato organizzatore del Premio “Il Monito del Giardino”, grazie a Riccardo Monni che di quella rivista era direttore, ha pensato che nel 2016, a 50 anni dal tragico evento, sia opportuno condividere questa rara testimonianza con i visitatori del sito.

banca-terra.jpg

Ottomila ettari di terra per dare lavoro ai giovani

Scadrà il 12 maggio prossimo la presentazione di richieste di partecipazione all’asta (a offerta segreta) indetta dall’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo e alimentare (ISMEA) su ottomila ettari di terreni incolti o già coltivati destinati a soddisfare la “voglia di terra” di giovani tra i 18 e i 40 anni. Asta aperta a tutti, cittadini europei compresi ma solo se residenti in Italia.

read more
Il Monito del GiardinoOttomila ettari di terra per dare lavoro ai giovani
Simona_Bonafè.jpg

Importante progetto Ue sull’economia circolare

Il Parlamento europeo ha adottato un progetto legislativo di grande importanza nel relativo silenzio dei media. Esso punta sull’economia circolare ed è stato votato a larga maggioranza. Entro il 2030 la quota di rifiuti da riciclare dovrà passare dal 44 attuale al 70 %, mentre lo smaltimento in discarica non dovrà superare il 5% del totale. Ora il Parlamento dovrà negoziare questo testo con il Consiglio dei ministri Ue.

read more
Il Monito del GiardinoImportante progetto Ue sull’economia circolare
discarica.jpg

Morire sommersi dal precipitare di una discarica

Fossimo coetanei di Omero la tragedia di Addis Abeba: 46 morti, decine di feriti e oltre 30 baracche sommerse dallo smottamento di una discarica di rifiuti, sarebbe letta come un presagio. Oggi potrebbe essere la metafora più adatta al nostro pianeta che trascura il tema della sostenibilità. Invece, sarà catalogata come incidente, uno dei tanti, causato dalla povertà e dall’arretratezza dell’Etiopia.

read more
Il Monito del GiardinoMorire sommersi dal precipitare di una discarica
Carbon-Tax.jpg

Perché all’Italia conviene applicare la carbon tax

Il governo con in testa il ministro Padoan sta cercando di trovare 3 ,4 miliardi da aggiungere alla manovra finanziaria per evitare la procedura d’infrazione da parte della Ue. Dal Kyoto Club arriva una proposta che non solo risolverebbe il problema, ma, con un avanzo di oltre 4 miliardi, permetterebbe di ridurre del 10% le bollette elettriche. Basterebbe far pagare agli inquinatori atmosferici una tassa di 20 euro per ogni tonnellata di Co2 prodotta.

read more
Il Monito del GiardinoPerché all’Italia conviene applicare la carbon tax
davos-3.jpg

Clima e migranti al centro del summit di Davos

Mentre l’Italia sta appesa a Internet e Tv per sapere se i soccorritori riusciranno a strappare al terremoto e alla neve qualche vita umana, è passato sotto silenzio un report commissionato dal World Economic Forum di Davos (Wef) sui 5 maggiori rischi che il pianeta ha di fronte. Ebbene i 750 esperti mondiali  incaricati dell’indagine hanno messo al primo posto a partire dal 2017 la seguente minaccia: “Eventi climatici estremi e disastri naturali”.

read more
Il Monito del GiardinoClima e migranti al centro del summit di Davos
ebell.jpg

A tutti un buon 2017 verde, ma attenti a quei due

Siamo giunti alla fine del 2016, anno che passerà alla storia come il più caldo da quando l’uomo ha incominciato a misurarne la temperatura. Doveva restarci impresso anche perché finalmente, con le Cop 21 e 22 (Parigi e Marrakech), ben 195 Paesi si erano impegnati in modo concreto a ridurre le emissioni di gas serra puntando in modo deciso sull’economia verde e circolare. Ma, arrivati al traguardo del 365° giorno, ci rendiamo conto che c’è poco da essere ottimisti.

read more
Il Monito del GiardinoA tutti un buon 2017 verde, ma attenti a quei due
Il Monito del GiardinoHome